DIRETTORE: dott. ANGELO SESANA

SEDE: c/o COLLEGIO GALLIO, via T. GALLIO, 1 - 22100 COMO

CEFB - Centro di Egittologia Francesco Ballerini

Abu Simbel in una stampa del Lepsius O Aegypte, Aegypte, religionum tuarum solae supererunt fabulae eaeque incredibilis posteris tuis solaque supererunt verba lapidibus incisa tua pia facta narrantibus…

O Egitto, Egitto! Dei tuoi culti religiosi sopravviveranno soltanto i miti, e inoltre i tuoi posteri non ci crederanno nemmeno più. Resteranno soltanto le parole incise sulle pietre a narrare i tuoi atti devoti…

ERMETE TRISMEGISTO, Libro sacro – Asclepius, VIII, 24

 

Sono forse proprio le parole degli antichi greci e latini che hanno fatto nascere in me l’amore per l’antico Egitto. Poi è seguito lo studio del geroglifico, i numerosi e frequenti viaggi nella terra del Nilo, le esperienze di studio e di scavo, ininterrotte negli ultimi venticinque anni. Fin dall’inizio della mia avventura egiziana numerosi amici, ugualmente innamorati di quella grande e antica cultura, si sono uniti a me nell’intento di far rivivere le antiche parole scolpite sulle pietre. Il generoso spirito di tanti amici mi ha permesso di creare un’associazione per divulgare la conoscenza della civiltà egizia e per continuare la ricerca mediante un’intensa attività di scavi archeologici.

Angelo Sesana

In evidenza

Francesco Ballerini nella Valle delle Regine nel 1903

Attività

Sabato 13 maggio 2017
CONFERENZA
“Missione Egitto 1903 - 1920. L'avventura archeologica M.A.I. raccontata”
Orario: 20:45
Luogo: Aula Magna – Collegio Gallio, Via T. Gallio 1, Como
Relatore: Dott. Beppe Moiso, Museo Egizio di Torino

Descrizione: Verrà presentata, direttamente da uno dei suoi curatori, la mostra in corso di svolgimento presso il Museo Egizio di Torino. L’esposizione, dedicata all’attività di ricerca condotta in Egitto da Ernesto Schiaparelli e dai suoi collaboratori, oltre a consentire la presentazione di alcune importanti scoperte, illustra i vari aspetti legati alla preparazione ed allo svolgimento delle campagne di scavo, fino al trasferimento dei reperti in museo. La vita sul campo, l’organizzazione del lavoro, la documentazione delle scoperte, l’impiego della fotografia, sono solo alcuni dei temi trattati, ai quali si aggiunge l’innovativo interesse antropologico per i resti umani, che conferì alle ricerche del Museo Egizio un inedito aspetto multidisciplinare. Trovano spazio nelle otto sezioni della mostra le ingombranti macchine fotografiche impiegate sullo scavo, i fucili che dovevano scoraggiare i malintenzionati dall’avvicinarsi alle tende del campo, le lettere scritte ai familiari in Italia, i gioielli tradizionali indossati dalle mogli degli operai egiziani, i sarcofagi impiegati per seppellire sacerdoti e dignitari, le iscrizioni e raffigurazioni dipinte all’epoca delle piramidi.

Consulta il calendario 2017 delle attività per eventuali iscrizioni e prenotazioni. Per essere sempre aggiornato sugli eventi in programma, iscriviti alla newsletter del CEFB.

 


Scopri le altre novità dal mondo dell'Egittologia.

Visita la sezione libri.


Seguici anche su Facebook: