DIRETTORE: dott. ANGELO SESANA

SEDE: c/o COLLEGIO GALLIO, via T. GALLIO, 1 - 22100 COMO

CEFB - Centro di Egittologia Francesco Ballerini

Abu Simbel in una stampa del Lepsius O Aegypte, Aegypte, religionum tuarum solae supererunt fabulae eaeque incredibilis posteris tuis solaque supererunt verba lapidibus incisa tua pia facta narrantibus…

O Egitto, Egitto! Dei tuoi culti religiosi sopravviveranno soltanto i miti, e inoltre i tuoi posteri non ci crederanno nemmeno più. Resteranno soltanto le parole incise sulle pietre a narrare i tuoi atti devoti…

ERMETE TRISMEGISTO, Libro sacro – Asclepius, VIII, 24

 

Sono forse proprio le parole degli antichi greci e latini che hanno fatto nascere in me l’amore per l’antico Egitto. Poi è seguito lo studio del geroglifico, i numerosi e frequenti viaggi nella terra del Nilo, le esperienze di studio e di scavo, ininterrotte negli ultimi venticinque anni. Fin dall’inizio della mia avventura egiziana numerosi amici, ugualmente innamorati di quella grande e antica cultura, si sono uniti a me nell’intento di far rivivere le antiche parole scolpite sulle pietre. Il generoso spirito di tanti amici mi ha permesso di creare un’associazione per divulgare la conoscenza della civiltà egizia e per continuare la ricerca mediante un’intensa attività di scavi archeologici.

Angelo Sesana

In evidenza

Tolomeo

Attività

Sabato 10 giugno 2017
CONFERENZA
“L'occasione e l'eterno. La tenda di Tolomeo Filadelfo nei palazzi di Alessandria”
Orario: 20:45
Luogo: Aula Magna – Collegio Gallio, Via T. Gallio 1, Como
Relatore: Dott.ssa Elena Calandra, Mibact - Istituto Centrale per l’Archeologia

Descrizione: La tenda di Tolomeo II Filadelfo, nota solo attraverso le fonti antiche, è una struttura per banchetti fatta erigere dal sovrano tra i palazzi di Alessandria probabilmente in occasione della celebrazione dei primi Ptolemaia, nel 279-278 a.C. Il padiglione, imponente e sontuoso, era destinato a un numero limitato di convitati: i dignitari di corte, ma soprattutto gli ambasciatori stranieri e probabilmente i settanta sapienti ebrei invitati a tradurre in greco il Pentateuco. Ma possiamo ricostruire l’aspetto di questo lussuoso apparato? E quale era il suo significato, nell’ambito di celebrazioni che videro svolgersi, oltre al banchetto interamente consumato nella tenda, una processione, delle gare e probabilmente un imponente sacrificio?

Consulta il calendario 2017 delle attività per eventuali iscrizioni e prenotazioni. Per essere sempre aggiornato sugli eventi in programma, iscriviti alla newsletter del CEFB.

 


Visita la sezione libri.


Seguici anche su Facebook: